NEWS LETTER

mercoledì 11 aprile 2018

AGIRE PER EVOLVERE



“Un giorno ti sveglierai e non ci sarà più il tempo di fare le cose che hai sempre sognato. Fallo adesso.”
Paulho Coelo


“Sono le azioni che contano. I nostri pensieri, per quanto buoni possano essere, sono perle false,
fintanto che non vengono trasformati in azioni. Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo.
Mahatma Gandhi

AGIRE DAL LATINO AGERE = andare, condurre. 

Oggi domina la visione "spirituale" che basta Essere per evolvere, ma questa è una trappola della Matrix che incatena l'individuo nel mondo comunemente conosciuto, quello del produci-consuma-crepa. 
Se adottiamo il valore originario dell'etimologia del termine "agire" possiamo comprendere che porta in seno un significato molto più profondo del semplice fare. 

Andare esprime la volontà di un moto a luogo, e se tentiamo di portare tale moto al nostro interno possiamo comprendere che andare significa camminare il proprio percorso evolutivo, ovvero liberarsi interiormente da tutti quei file spazzatura che ostacolano la nostra crescita. Andare, inteso come cammino evolutivo, vuol dire de-programmarsi dai file inconsci che sono stati proiettati al nostro interno in famiglia come a scuola e ri-programmarsi consapevolmente utilizzando una Coscienza attiva e non passiva. Tutto questo Lavoro possiamo farlo senza mediatori.

Condurre invece esprime un significato di totale responsabilità della propria esistenza, inteso come condurre pensieri, emozioni e gesta, per far sì che la nostra Vita sia guidata da una Coscienza lucida ed indipendente e non dalla morale di questa società. Condurre vuol dire manifestare la propria Autenticità, e da tale responsabilità nasce la Libertà, la Verità e di conseguenza l'Amore.

Oggi invece fanno più comodo gli individui spiritualmente passivi, che si illudono di evolvere ma che in verità restano sempre delle macchine pilotabili, in quanto non totalmente coscienti dell'intimo andare interiore e nel condurre la propria esistenza a livello pratico. Senza una vera lucidità ed indipendenza nell'agire l'individuo necessita sempre di mediatori, così si può affidare un pastore ad ogni pecorella smarrita. Per andare oltre i recinti della Matrix è necessario divenire Re del proprio Regno ed assumersi totalmente la responsabilità della propria Vita, sia da un punto di vista sottile, intuitivo ed eterico, sia grossolano, pratico ed attivo.

Matteo Bianciardi

“Pensare è facile, agire è difficile, e mettere i propri pensieri in pratica è la cosa più difficile del mondo” 
Goethe

“Sappiamo cosa deve essere fatto: tutto ciò che manca è la volontà di farlo.”
Nelson Mandela

1 commento:

  1. Spero di non appartenere agli illusi. A quelli che si credono tanto evoluti invece sono nella mischia.

    RispondiElimina