NEWS LETTER

lunedì 13 marzo 2017

L'ARTE DI SOGNARE

Ogni notte ci adagiamo nei nostri letti per riposare. Ma chi si riposa veramente?

Sicuramente il nostro corpo che affaticato dai mille impegni quotidiani richiede biologicamente di recuperare un po' di forze necessarie per sopravvivere il giorno seguente.
Anche la mente vuole riposare, ma non in senso letterario, diciamo che approfitta di quel momento per rilasciare le cose irrisolte della giornata, quelle a cui non è riuscita dare una spiegazione logica, e lo fa per evitare di impazzire.


Ma noi siamo dotati anche di un corpo astrale, che ogni notte invece di addormentarsi si sveglia e viaggia tra le infinite possibilità dei mondi. Il problema, se così si può definire, è che la psiche umana di massa ha creato delle egregore, ovvero dei veri e propri mondi astrali che sono del tutto simili alle trappole che incontriamo nella vita di tutti i giorni. Così nel primo campo astrale della volta terrestre possiamo entrare nelle egregore religiose, politiche e sociali dove veniamo programmati per poi vivere da "svegli" la vita quotidiana.
Per sfondare questa "crosta" di programmazione di massa è necessario imparare a sognare anche nelle ore diurne, ovvero indirizzare le nostre emozioni, sensazioni, pensieri e sentimenti a qualcosa di più elevato rispetto alle normali preoccupazioni o fantasticherie mentali. Questa è una pratica molto potente che ci permette di entrare in mondi astrali più evoluti dove possiamo ricevere informazioni riguardo a conoscenze più raffinate rispetto a quelle umane. 
In questa pratica dobbiamo percepirci nell'arco della giornata come Esseri Cosmici ed indirizzare i nostri pensieri verso la Verità, la Saggezza, la Libertà e la ricerca dell'Uno, tentando di estirpare in noi le preoccupazioni della bolletta da pagare, dei problemi di lavoro e tutto il giudizio su noi stessi ed il mondo esterno. Facile a dirsi, impegnativo a farsi. Diciamo che praticamente si tratta di trasformare il nostro istinto di sopravvivenza in un desiderio sfrenato di conoscere la Verità. 
E se di giorno bramiamo tale Verità, di notte il nostro corpo astrale sarà attratto dai Templi Astrali dove condividono perle di Saggezza.
Siete liberi di credere o meno a queste parole, ma la sola fiducia non servirà a niente, quello che fa la differenza è la pratica e provare in prima persona se può essere possibile o meno.
Buon viaggio a tutti...

Matteo Bianciardi

Nessun commento:

Posta un commento