NEWS LETTER

mercoledì 15 luglio 2015

ACCETTAZIONE


Alla base della accettazione risiede un fondamentale cambio di prospettiva nel quale smettiamo di interpretare i fatti secondo la visione vittima-carnefice, ma piuttosto ci assumiamo la piena responsabilità di ciò che accede all'interno

della nostra Vita, anche di quello che apparentemente sembra piombarci addosso da un mondo esterno a noi.
Come posso non accettare ciò che mi succede sapendo che, consciamente o inconsciamente che sia, ho creato io la situazione che mi si presenta?

Come posso non accettare sapendo che tutto quello che mi arriva sono io a manifestarlo, dandomi l'opportunità di vedere ciò su cui ancora devo lavorare?

E' forse il senso del possesso, la gelosia, che porta il mio partner a tradirmi? a comportarsi in determinate maniere?

Sono forse i sensi di colpa che spingono il mio ex ad avere atteggiamenti aggressivi verso di me?

Accettare comunque non vuol dire subire. A determinate azioni posso rispondere in maniera decisa, anche contrastante, ma interiormente non accuso l'altro per ciò che è successo, non mi percepisco come una vittima impotente, non brucio di rabbia e dolore.

Se il mio partner mi tradisce posso decidere di non volerlo più vedere, perchè la ferita è aperta, fa male, ma al mio interno vado a ricercare il messaggio che questo fatto ha in serbo per me.

Se il mio partner mi insulta, mi aggredisce, non subisco rimanendo impassibile. Posso decidere di denunciarlo, di cercare soluzioni per evitare di vederlo, ma interiormente non provo rabbia e disprezzo per lui, accetto i fatti riconoscendoli come espressione di alcuni miei conflitti interiori, tutelandomi, però, per evitare che la cosa si riproponga. Accetto non subisco!
Mi interrogo su cosa, dal mio interno, muove certi accadimenti, accolgo la mia difficoltà nel presente a trasmutare questi miei aspetti, ma dentro di me tengo ben saldo il mio senso di responsabilità...l'altro è semplicemente un mezzo nel quale posso riconoscere mie dinamiche da trasformare...e per questo lo ringrazio!
Questo cambio di prospettiva può fare paura, nessuno più da accusare per le nostre “disgrazie”, nessuno più contro cui puntare il dito...ma quanto potere è nascosto in questa nuova visione!
Noi gli unici responsabili della nostra Vita, noi gli artefici del nostro destino...solo noi...tutto il potere nelle nostre mani.

SEMINARI DA SEGNALARE

SENTIRE CON IL CORPO...UNO STRUMENTO PER L'APERTURA DEL CUORE

PISA - FORMULA RESIDENZIALE -
6-7-8 MAGGIO 2016
CASALE PUNDARIKA
Per chi si iscrive entro il 18 Aprile è previsto uno sconto di 40€

24 APRILE PRESENTAZIONE DEL SEMINARIO SENTIRE CON IL CORPO     In questa occasione, chi partecipa alla presentazione e si iscrive può favorire dello sconto di 40 €.sul costo totale


17-18-19/ GIUGNO CAMPOBASSO


Per maggiori info
www.progettoumano.it infoprogettoumano@gmail.com